Antenna Febea

Nessuno ti trasmette così

Current track

Title

Artist

Background

Viola-Gallo, prima la frenata, poi l’accordo. Falcomatà: «Ripartiremo dalla B»

Written by on 30 Maggio 2019

Gallo sì.  Dopo la cavalcata poderosa delle ultime settimane sembrava giungere una brusca frenata dalla Capitale. Soltanto voci? L’affare salta o si farà? E a quali condizioni? Tutto archiviato.

Luca Gallo è irraggiungibile, ma questo è un fatto noto. Tutti gli «uomini del Presidente» dopo le prime confessioni sottovoce, si sono ritirati in un abbottonatissimo «no comment». Le uniche notizie certe, però, giungono da Palazzo San Giorgio, sede dell’amministrazione comunale, altra gamba dell’operazione-salvataggio. E sono positive per i tifosi neroarancio.

La giornata di ieri.

Di certo sembra che Gallo non abbia intenzione di caricarsi dei debiti delle passate gestioni (compresi quelli coi tesserati), pertanto, si andrebbe a realizzare un progetto ex novo, sia dal punto di vista societario (di fatti con una seconda partita Iva distinta anche dalla Reggina Calcio) che gestionale, con l’idea – da parte dell’imprenditore romano – di condividere l’indicazione sulla «tabularasa» riferita dal primo cittadino Falcomatà alle nostre frequenze, qualche settimana fa.

Ma questi non sono gli unici nodi da sciogliere: in primis, ci sarebbero le diverse offerte giunte sul tavolo di Gallo in merito al settore giovanile (acquisizione Sbv o satellizzazione?). E poi il vero vulnus: quello dell’impiantisca con una “visita a sorpresa” – nei giorni scorsi – al Pianeta Viola da parte degli uomini della Tonno Callipo, società di pallavolo che sembrerebbe intenzionata a giocare anche le gare casalinghe al PalaCalafiore, come confermerebbe una richiesta formale giunta al Settore Sport del Comune di Reggio Calabria.

La svolta di oggi.

Tutte problematiche che lasciavano presagire il peggio che però, in virtù dell’incontro capitolino odierno, sembrano essere superate.

Restando proprio sul futuro della Viola, per capire se e quali siano i margini regolamentari (soprattutto all’indomani della recente delibera del 10 maggio sull’acquisto dei titoli sportivi), il sindaco assieme al suo delegato allo Sport, Giovanni Latella, ha fatto visita a Gianni Petrucci, numero uno della FederBasket italiana. Con loro era presente anche Paolo Surace, presidente della Fip Calabria. L’appuntamento è stato oggi, alle 15 (e non alle 16.30 come fatto trapelare nei giorni scorsi), negli uffici di via Vitorchiano a Roma.

Con loro c’era anche Luca Gallo? Lo abbiamo chiesto al sindaco Giuseppe Falcomatà – in esclusiva – all’interno di Break in Sport, il magazine dedicato ai neroarancio, ai microfoni di Federico Minniti.

L’incontro in Fip. «È stato un incontro molto positivo. Devo dire che la disponibilità del presidente Petrucci è stata massima e, sotto certi aspetti, anche affettuosa. Abbiamo ribadito chiaramente le intenzioni della Città ossia di ripartire da zero e con un nuovo progetto rispetto al recente passato. Per tutto ciò che riguarda l’aspetto squisitamente tecnico ci si è aggiornati nei prossimi giorni, ma il tutto si concretizzerà prima del 30 giugno».

La presenza di Gallo. «Con noi era presente anche il dottore De Lillo in rappresentanza del Presidente Gallo. Dovevamo anzitutto avere l’incontro con la Federazione: è chiaro che c’è l’interesse del presidente Gallo. Ora che le precondizioni di partenza sono chiare, credo che la realizzazione della polisportiva Reggio Calabria possa concretizzarsi.  Occorre mutuare delle “buone pratiche” presenti in tutta Europa».

Wild card o nuovo titolo. «La FederBasket ci ha voluto dare fiducia e credibilità. Ha capito benissimo quali sono le intenzioni di Reggio Calabria: rispetto a questo la Fip si è dimostrata aperta alla possibilità di far ripartire la Viola. Da dove? Se parliamo di garanzie “politiche” rispetto al nuovo progetto possiamo dare come assodata la ripartenza dalla serie B. Qualora, invece, ci fosse una società di A2 che volesse cedere un titolo a quel punto la Fip potrebbe farsi mediatrice tra i due soggetti eventualmente coinvolti».

Gli scenari. «Mi sto allenando anche io per salire a Gambarie con coach Mecacci. Ai tifosi della Viola dico: “Grazie”. Sono stati loro, per primi, a capire cosa è successo. Reggio grazie ai supporters neroarancio ha avuto una grandissima lezione di sportività».

Ascolta l’intervento di Falcomatà:

Durante la puntata di Break in Sport sono intervenuti anche Alessandro Menniti (clicca quì per approfondire) e Gabriele Calabrò, presidente del Supporters Trust della Viola Reggio Calabria, di cui riportiamo in seguito il podcast dell’intervento radiofonico:


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



X
X