Augusto Favaloro è un cantautore reggino di 34 anni che vive a Milano dal 1995. Dal 2006 al 2009 è stato il leader della band Sfere Cristalline Concentriche, una band musicale in grado di mescolare il pop ad altri generi musicali. Con le Sfere Cristalline Concentriche Augusto ha pubblicato diversi singoli senza mai arrivare alla pubblicazione di un vero è proprio album. Grazie alla canzone Un bacio cos’è la band ottiene un discreto successo di vendite arrivando ad aprire il concerto a San Siro di Biagio Antonacci e partecipando come ospiti ad alcune trasmissioni televisive (Amici, Glob).
Augusto Favaloro ha pubblicato il 12 Agosto 2016 il suo primo album da solista: “?Normale”. L’album contiene 7 brani inediti, due dei quali (Incubo Nero e Dietro quei cancelli) prodotti da Matteo Cantaluppi (Bugo, The Giornalisti) presso il Mono Studio di Milano.
La poetica di Augusto è varia e molto originale, a canzoni prevalentemente zen,sul senso della vita, si intrecciano storie d’amore particolari, irriverenti, romantiche.

L’album ?Normale racchiude tutte le canzoni più importanti del mio percorso musicale. Le canzoni Incubo Nero e Dietro quei Cancelli sono state prodotte a Milano da Matteo Cantaluppi, attuale produttore artistico del gruppo The Giornalisti. Incubo Nero è un brano di “amore zen” in cui si racconta la fine di una storia sentimentale e allo stesso tempo si indica la strada per un continuo benessere interiore. Di questa canzone sarà presto girato un videoclip. Dietro quei Cancelli è invece un inno contro il lavoro di ufficio e a favore della libertà individuale. Queste due canzoni, che sono i due singoli dell’album, in qualche modo si parlano tra loro e trasmettono un messaggio chiaro legato alla consapevolezza di se stessi.
L’amore è sicuramente il tema centrale dell’album ma è raccontato sempre in maniera diversa, in tutte le sue sfaccettature. Ad esempio in Essere Normale, canzone che in qualche modo richiama il titolo dell’album, si rivive una storia d’amore finita attraverso delle immagini interiori specifiche. Una poesia musicata con una trama che passo dopo passo si rivela.
Riposa racconta invece il contrasto tra la vita degli esseri umani, incentrata sull’incapacità di vivere il presente e quella della Natura in generale che sembra andare avanti senza una logica ma che in realtà nasconde una perfezione matematica assoluta.
E già un’ora fa è il racconto di un addio momentaneo in cui vi è la certezza che in ogni caso i due protagonisti torneranno a stare insieme costi quel costi.
Completano l’album le canzoni Lei Odia e Come Potrei.
L’album è nato la scorsa Estate ma in qualche modo inizia il suo cammino adesso.
Sto preparando un video, come già accennato e un tour primaverile in cui presentarlo.
Nel frattempo, da Settembre fino ad oggi ho cercato una strada alternativa per farmi conoscere suonando per le strade e le piazze di Milano, un’esperienza unica in cui viene fuori il vero valore della musica e dell’arte in generale.
Ho sempre concepito la musica in maniera diversa dalle dinamiche del mondo contemporaneo. Credo nell’alchimia e nella trasformazione dell’Energia, la musica è un mezzo fondamentale per entrambe le cose.
I miei live non sono mai soltanto musicali ma anche di intrattenimento poetico o racchiudono momenti in cui si cercano strade alternative ad una crescita interiore che è sempre da ricercare.
Non amo le strade comune e convenzionali e questo progetto ne è la dimostrazione.

http://www.augustofavaloro.it/

Post correlati

Rispondi

Facebook

Twitter

Google Plus

YouTube

Instagram

Follow Me on Instagram